Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

Per rocche e castelli in Val Montone

Non esiste vallata in Romagna, che non abbia, come testimonianza della sua ricca storia medioevale e rinascimentale, un castello o una rocca o quello che ne rimane a distanza di tanti secoli.


Notizie aggiuntive

Uffici Informazioni:
Comune di Portico e San Benedetto: +39.0543.967047
Centro Visita del Parco Nazionale Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna: +39.0543.965286 (apertura stagionale)
Pro loco Portico: +39.0543.967053
Pro loco San Benedetto: +39.0543.965314
Pro loco Bocconi: +39.0543.967475
Comune di Rocca San Casciano: +39.0543.960124
Pro Loco: +39.347.6636564
Comune di Dovadola: +39.0543.934764
Pro Loco: +39.0543.93320
Pro Loco Castrocaro Terme: +39.0543.769541
Pro Loco Terra del Sole: +39.0543.766766


Itinerario

Da Bastia-Portico di Romagna-Rocca San Casciano-Dovadola-Castrocaro Terme-Terra del Sole-Monte Poggiolo


Modalità di accesso e requisiti

Percorribile in auto o in bicicletta per i più sportivi durante tutto l'anno.


Itinerari dettaglio

Ad 1 km dall’abitato di Bocconi,superato il ponte della Brusia a sinistra si scorge l’antico Castello di Bastia , visitabile esternamente in quanto ridotto a rudere. In cima al borgo di Portico di Romagna, appare il Girone : visitabile esternamente, il complesso architettonico, che comprende più edifici con funzioni pubbliche e religiose, è ubicato nella parte più alta dell'abitato di Portico.
Scendendo per la statale 67 del Montone si giunge a Rocca San Casciano e facilmente raggiungibile da Via Marco Polo, si scorge il Castellaccio , antica fortificazione militare, fu quasi distrutto dal terremoto del 1661, visitabile solo esternamente.
Sempre sulla Statale 67 in direzione Forlì, si raggiunge Dovadola con la sua Rocca Conti Guidi , ancora visibile e imponente risalente al XII secolo e probabilmente costruita sugli avamposti longobardi.
Giunti a valle, nel punto in cui la valle del Montone si allarga gradualmente per aprirsi nella pianura forlivese si erge la rupe di Castrocaro, inconfondibilmente marcata dall'imponente fortezza che domina il centro termale. Nei dintorni della fortezza e del Battistero , sorge in Via San Giovanni alle Murate la Torre Campanaria, comunemente conosciuta come E’ Campanon.
Percorrendo Viale Marconi si giunge a Terra del Sole. La cittadina è interamente circondata da mura , lunghe 2087 metri e alte circa 13 metri, con quattro bastioni (Santa Maria, Santa Reparata, Sant'Andrea e San Martino) cammino di ronda e garritte.
Accanto a Porta Fiorentina si trova il Castello del Capitano delle Artiglierie: di proprietà privata, splendidamente conservato, ospita un locale disco-bar e due ristoranti. Gli ambienti del Castello si prestano per cerimonie e congressi.
Dalla parte opposta, accanto a Porta Romana , si erge il Castello del Governatore , di proprietà pubblica, ospita, nell'ammezzato, l'Archivio Storico, la sede della Compagnia Balestrieri di Terra del Sole, il Corpo Bandistico Comunale, la locale Scuola di Musica e il Gruppo Corale.
Lasciando Terra del Sole sulla sinistra si staglia, sulla vetta della collina, la Rocca di Monte Poggiolo , posta su un rilievo tra Forlì e Castrocaro, a poca distanza dalla cittadella medicea di Terra del Sole, domina le colline fino al mare.


Ultimo aggiornamento mercoledì 14 aprile 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a