Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Borgo di Castel dell'Alpe

Il piccolo borgo rurale fortificato già nella prima metà del '500 aveva assunto la forma di villaggio aperto del quale restavano, a seguito di un cataclisma, la Chiesa Parrocchiale di San Nicolò, una casa, l'Oratorio di Santa Maria Maddalena e l'Osteria del Burchio. La prima notizia riguardante Castel dell'Alpe risale al 996, allorché Gregorio V lo concedeva alla Chiesa Ravennate. Nel 1191 Enrico VI lo infeudò ai Guidi di Dovadola, cui lo confermò Federico II nel 1220. Passò poi in possesso di Aldobrandino da Premilcuore che nel 1231 lo vendeva a Tegrimo Guidi.


Nel 1256 era soggetto all'Abate di Sant'Ellero, che, come si rileva dagli Annali Camaldolesi, nel 1258 lo cedette all'Arcivescovo di Ravenna. Nel 1350 passò alla Chiesa di Forlimpopoli e nel 1371 tornò ai conti Guidi di Dovadola ai quali lo presero, quattro anni dopo, i Fiorentini che poi lo dovettero rendere. Ma nel 1404 Giacomo Salviati lo occupò per conto del Comune di Firenze che lo sottomise per sempre. Nel 1439 Guglielmo Ridolfi da Sommaia, commissario a Premilcuore, scrive che Piccinino (il famoso capitano di ventura al servizio dei Visconti) è a Meldola e avvisa di essere stato a Castel dell'Alpe, che è "fortissimo passo", ma sfornito di munizioni.



Oggi dell'antico imponente castello, appartenuto ai Conti Guidi e alla Repubblica di Firenze, restano solo pochi ruderi e un'ampia cisterna, uniche testimonianze sopravvissute degli antichi fabbricati. Nell'Archivio di Stato di Firenze, col N. 167, sono conservati gli Statuti originali di Castel dell'Alpe, approvati nel 1388. I primi 37 fogli del volume, ancora in buono stato, sono in finissima pergamena e sono fra i più interessanti, non solo perché originali nel loro contenuto, ma anche per l'accuratezza con cui sono stati scritti e le miniature che ornano la prima lettera di ogni capitolo. Attualmente Castel dell'Alpe è un piccolo borgo stretto intorno a una chiesa e una piazzetta contornata da case, ancora in parte stabilmente abitato.



Indirizzo: Castel dell'Alpe - Premilcuore


Come arrivare

Da Premilcuore al bivio a destra, a 8 km sulla strada provinciale 3 in direzione Firenze.




Ultimo aggiornamento venerdì 23 aprile 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a