Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

Rocca di Collina di Pondo

Le prime notizie risalgono al 1200. Distrutto già nel 1595, fu sede del Municipio di Pondo fino alla sua soppressione con decreto di Napoleone. Oggi resta solo un imponente muro a secco e all'interno vani coperti a volta collocabili del XIII e XIV secolo.


Indirizzo: 47018 Santa Sofia (FC), Italia
Località: Collina di Pondo 
Telefono: Centro Visita di S. Sofia +39.0543.971297
Fax: +39.0543.973034


Testo analitico

Il castello di Pondo, a m. 421 s.l.m., era il più vicino ed importante del Comune di Mortano. Il 22 novembre 1200 l'abate di S. Ellero lo confermò all'arcivescovo di Ravenna. Nel 1364 il castello fu ceduto agli Ubertini, della stirpe dei Conti Guidi. Nel suo territorio vi era la villa di Collina con 5 focolai. Il Cardinal Anglico, nel 1371, così descrive il fortilizio: '...ha una rocca bellissima e forte e due torri fortissime...'.
Dagli Ubertini il castello passò ai Malatesta; fu distrutto nel 1404 dalla Repubblica Fiorentina.
Del castello di Pondo rimangono strutture murarie e vani seminterrati.

Come arrivare

Per visitare il castello di Pondo bisogna raggiungere S. Sofia (a Km da Forlì - direzione Meldola-S. Sofia-Passo della Calla) e poi prendere la strada per Collina di Pondo (4 km da Santa Sofia) e seguire le indicazioni del circuito 'Rocche Castelli'.


Notizie aggiuntive


Il castello di Pondo è stato inserito recentemente nel circuito 'Rocche e Castelli', curato dalla Comunità Montana Appennino Forlivese.



Ultimo aggiornamento lunedì 22 marzo 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a