Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Galeata

Galeata - Panorama La cittadina dell'alta Valle del Bidente sorge su un terrazzo fluviale, al centro di una conca sovrastata dalla possente rupe. La presenza umana nel territorio risale alla Preistoria, come attestato dai reperti conservati nel civico museo di Pianetto. In età romana, nelle vicinanze dell'odierno centro abitato, si trovava la piccola città di Mevaniola, della quale sono attualmente visitabili alcune strutture archeologiche (ad esempio il teatro e parte dell'edificio termale), rinvenute durante le campagne archeologica nel sito.


Verso la fine del V secolo d.C., l'abitato si spostò più a valle di Mevaniola, nei pressi di Galeata. Questo periodo è caratterizzato dalla fondazione di un importante centro monastico, per volontà dell'eremita Ellero, e dalla presenza di una sontuosa villa privata che, vista la complessità architettonica e la ricchezza dei materiali rinvenuti durante le recenti ricerche archeologiche, potrebbe essere una residenza del re dei goti Teodorico. La Vita di S. Ellero ci racconta dello 'scontro' fra il Santo e Teoderico e la successiva rappacificazione fra i due, come mirabilmente rappresentato nel rilievo di S. Ellero e Teodorico (collocato anticamente presso l'abbazia e oggi esposto nel museo civico).


Durante il Medioevo il paese ('Burgus Galiate') gravitò nella sfera della potente Abbazia di S. Ellero poi cadde sotto l'influenza dei Fiorentini, rimanedovi per vari secoli (solo nel 1923, per volontà di Mussolini, Galeata fu uniti alla provincia di Forlì).
Oggi il suo territorio si caratterizza per la presenza di un ingente patrimonio archeologico (Mevaniola, villa di Teoderico) e storico-artistico (abbazia di S. Ellero, Chiesa di S. Maria dei Miracoli, Castello di Pianetto). Al centro di questo patrimonio culturale, in cui è possibile cogliere lo sviluppo storico di Galeata e dell'alta valle del Bidente, il museo civico 'Mons. Domenico Mambrioni', nato all'inizio del Novecento e recentemente riallestito nel Convento dei Padri Minori di Pianetto.
Oggi Galeata è una cittadina ospitale dal ricco patrimonio che ancora conserva. Piacevole una sosta tra le sue botteghe nel piccolo centro dal sapore antico.


Da visitare, nel centro del paese, le due vie storiche porticate (via Zannetti, via IV Novembre), il Palazzo Pretorio, la pieve di S. Pietro in Bosco. Nei dintorni la solitaria abbazia di S. Ellero e, a Pianetto, il museo civico 'Mons. Domenico Mambrini', allestito nel Convento dei Padri Minori Conventuali e la rinascimentale chiesa di S. Maria dei Miracoli; i due siti archeologici della città romana di Mevaniola e della villa di Teodorico.





Altitudine: 230 mslm
Popolazione: 2.237 abitanti


Come arrivare

Distanza da Forlì km. 34 (percorrere la strada provinciale n. 4 del Bidente in direzione Meldola - Galeata - S. Sofia). Distanza dalla Stazione ferroviaria di Forlì km. 38. Distanza dall'aeroporto di Forlì km. 33.



Per informazioni turistiche


Ufficio Cultura Zona Due Valli
Indirizzo: Via Castellucci, 1 - Galeata
Telefono: 39.0543.975428/9
Fax: +39.0543.981021

Mail: cultura@comune.galeata.fc.it

Sito WEB: http://www.comune.galeata.fc.it


UIT Galeata c/o Museo Civico 'Mons. Domenico Mambrini'

Indirizzo: Via Borgo Pianetto - Pianetto

Telefono:
+39.0543.981854 - +39.0543.975424
Fax: +39.0543.981021

Mail: museomambrini@libero.it

Sito WEB: http://www.museocivicomambrini.it



Notizie aggiuntive

Il 15 maggio si festeggia S. Ellero, patrono di Galeata. Tutte le domeniche del mese di maggio, presso l'abbazia di S. Ellero, manifestazioni e mercato.


Ultimo aggiornamento martedì 9 febbraio 2016

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a