Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

Glicine manoni

foto glicine manoni Di fronte all'ex Palazzo della Provincia, si può osservare il secolare glicine sopravvissuto ai pesanti bombardamenti che nel 1944 distrussero l'edificio circostante. È posto sui locali di una delle botteghe storiche della città.

Indirizzo: Via delle Torri, 14, 47121 Forlì (FC), Italia

Testo analitico

Venne piantato nel 1915 dal signor Stefano Manoni, proprietario della mesticheria adiacente e membro di una famiglia molto conosciuta in Città anche grazie all'impegno profuso in ambito culturale, sociale e nella dimensione della solidarietà dall'indimenticata Giannina Manoni.
Fu durante la Seconda Guerra Mondiale che la pianta di glicine acquisì quel valore simbolico straordinario che ancora oggi i forlivesi le riconoscono.
La mattina del 25 agosto 1944, infatti, una formazione di aerei dell'aviazione sudafricana attaccò la città in occasione delle prime fasi di attacco alla Linea Gotica. Benché l'obiettivo fosse rappresentato dalle strutture ferroviarie e dalle linee dei binari, gran parte del fuoco alleato sbagliò bersagliò e piombò su piazza Saffi e zone limitrofe producendo enormi distruzioni, oltre cento vittime un elevato numero di feriti e, pure, il grave danneggiamento della statua di Aurelio Saffi che, per motivi di sicurezza, venne smontata. Un ordigno centrò in pieno la schiera di edifici di questo tratto di via delle Torri lasciando un cumulo di macerie. Fra le rovine l'unica presenza di vita era rappresentata dal glicine rimasto miracolosamente incolume. La famiglia Manoni continuò a prendersene cura e riuscì a salvarlo. Nella profonda tristezza di quei giorni, il glicine divenne a suo modo un simbolo della rinascita e della tenacia con la quale i forlivesi si adoperarono, negli altrettanto difficili anni seguenti, per completare la ricostruzione della città. Nell'anno del centesimo compleanno, l'Assessorato al Verde e all'arredo Urbano in accordo con la proprietà, ha provveduto a sostituire l'ormai usurata struttura protettiva con una nuova, più ampia e meglio conforme alle esigenze di una pianta secolare che, per decisione dell'Amministrazione comunale, è tutelata quale patrimonio storico della Città.

Ultimo aggiornamento lunedì 8 marzo 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a