Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

Forlì - A spasso per Borgo Schiavonia

Percorrendo Corso G. Garibaldi, l'antico Borgo Schiavonia, si possono ammirare splendidi palazzi e chiese.

 

Informazioni Turistiche

Indirizzo: IAT - Piazza Saffi, 8 (Sala XC Pacifici) - 47121 Forlì
Telefono: +39.0543.712435
Fax: +39.0543.712755 - 712450
Mail: iat@comune.forli.fc.it

Itinerario

 

Si parte da Piazza Saffi, si percorre l'antico Borgo Schiavonia attraverso Corso Garibaldi e le vie adiacenti.

Itinerari dettaglio

Si può partire dal Rialto Piazza, percorrendo l'antico Borgo Schiavonia attraverso Corso Garibaldi. Appena superata via Giorgina Saffi, si ammira sulla sinistra il cinquecentesco Palazzo del Monte di Pietà.


Imboccando quindi la prima strada a sinistra si giunge all'Oratorio di San Sebastiano (sec. XV), opera dell'architetto Pace Bombace. Lì accanto sorge l'imponente fabbrica dell'età tardomedioevale composta dalla Chiesa e convento di San Domenico . Era forse, quella di San Giacomo Apostolo, la più insigne e ricca fra tutte le Chiese di Forlì ma, con la soppressione degli Ordini Religiosi del 1866, andò in un progressivo degrado.
Oggi l'intero complesso, dopo un lungo e accurato restauro, è sede dei Musei della città. La Chiesa è invece diventata auditorium per eventi musicali ed espositivi.


Tornando su Corso Garibaldi, passando per via Albicini in cui ha sede Palazzo Romagnoli, si apre sulla destra Piazza Duomo e l'adiacente Piazza Ordelaffi sul cui sfondo è situato il Palazzo Piazza Paulucci; iniziato sul finire del XVII secolo, a imitazione del Palazzo del Laterano a Roma, lasciato incompiuto per oltre due secoli, è stato terminato all'inizio del '900. Oggi ospita la Prefettura.


Fra le due piazze sorge il Duomo, all'interno del quale sono conservate opere d'arte fra le più pregevoli, in modo particolare la cupola della Cappella della Madonna del Fuoco, patrona della città, dove rifulge l'Assunzione affrescata da Carlo Cignani.


Riprendendo Corso Garibaldi, si possono ammirare, sulla destra, Palazzo Albicini (con dipinti del Cignani), Palazzo Guarini, con i suoi meravigliosi cortili rinascimentali, cui dirimpetto sorge la quattroncesca Casa del Palmezzano, appartenente al celebre pittore forlivese, che però non vi abitò mai.
Nell'adiacente via Albicini sorge il grazioso Oratorio di San Giuseppe dell'antica Confraternita dei Falegnami. Di fronte si trova la casa in cui nacque Aurelio Saffi, oggi sede dell' Istituto Storico della Resistenza.


Di nuovo sulla destra, seguitando nel nostro cammino per il Borgo Schiavonia, troviamo il settecentesco Palazzo Gaddi, oggi di proprietà del Comune, che vi conserva il Museo del Risorgimento e il Museo Romagnolo del Teatro.


Alla seconda curva di Corso Garibaldi, introdotta da una raccolta piazzetta, si trova la Chiesa della Santissima Trinità, ristrutturata su altra preesistente sul finire del XVIII secolo. In questa zona, intorno all'antico tempio, sorse il primo nucleo della città. Da segnalare, al suo interno, il Monumento Funebre di Domenico Manzoni, opera di Antonio Canova.


Al termine di Corso Garibaldi, ormai depauperata di ogni funzione, salvo quella di rotonda spartitraffico, s'erge maestosa (e unica rimasta) Porta Schiavonia, nella trionfalistica versione settecentesca.

 


Visualizza la mappa

 

Ultimo aggiornamento venerdì 19 marzo 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a