Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Per pievi, chiese ed abbazie in Val Rabbi

La valle del Rabbi conserva numerose testimonianze di fede e devozione fra 'gioielli di pietra e stucchi' come pievi e antiche abbazie e magnificenti opere del Ventennio.



Notizie aggiuntive

Per informazioni,
Comune di Premilcuore: +39.0543.956945
Ufficio IAT: +39.0543.956540
Pro Loco Premilcuore: +39.0543.956974
Centro Visite del Parco Nazionale Falterona, Campigna e Foreste Casentinesi: +39.0543.956540
Comune di Predappio: +39.0543.921711
Ufficio IAT: +39.0543.921738
Pro Loco Predappio Alta: +39.0543.922787
Pro Loco Fiumana: +39.0543.940177
Comunità Montana Appennino Forlivese: +39.0543.926021


Itinerario

Fiumicello-Premilcuore-Predappio-Predappio Alta-Fiumana



Itinerari dettaglio

Dal caratteristico borgo di Premilcuore partiamo per un'escursione alla scoperta delle pievi in Val Rabbi.
La prima che incontriamo è prima di entrare in paese, visibile dalla strada provinciale 3, la Pieve di San Martino all'Oppio
Fondata intorno al X secolo, ha subito diversi rifacimenti e la struttura attuale risale alla seconda metà del ?500.
Entrando in Paese dal primo ponte e costeggiando il fiume, si entra nel borgo per Via Roma, dove ancora sono conservate case in pietra. Sulla destra prima di giungere al secondo ponte, compare in basso rispetto alla via, a ridosso dell'alto argine del Rabbi, lungo l'antica mulattiera, il minuscolo Oratorio del Mogio la cui Campana proviene dalla chiesa distrutta di San Rocco ed è datata 1505.
Proseguendo lungo Via Roma giungiamo alla parte alta del Borgo e in Largo Tre Cantoni incontriamo l' Oratorio di San Lorenzo che è forse identificabile con la cappella del castello menzionata in due distinti documenti del 1124 e del 1290.
A pochi km da Premilcuore, riprendendo la provinciale 3 e seguendo le indicazioni per Fiumicello, si giunge alla frazione, nota anche per il Mulino ancora funzionante della famiglia Mengozzi, dove troviamo la Chiesa di S. Maria delle Nevi della quale si hanno notizie dal 1124, anno in cui la bolla papale di Callisto II la riconosce come appartenente all'Abbazia di San Benedetto in Alpe.
Scendendo invece lungo la provinciale in direzione Predappio, a 2,5 km dal centro del paese incontriamo sulla sinistra la
Pieve di San Cassiano in Pennino , risalente all'XI secolo e situata accanto al Cimitero Monumentale di San Cassiano , noto per ospitare la tomba di Benito Mussolini e della sua famiglia.
Proseguendo raggiungiamo piazza Sant'Antonio dove troneggia imponente la Chiesa di Sant'Antonio , costruita su progetto di Cesare Bazzani, uno fra i maggiori architetti italiani del Novecento ed inaugurata il 27 ottobre del 1934.
Verso la fine di via Roma, il viale principale che parte dalla chiesa per uscire dal paese, sulla sinistra incontriamo l' Asilo e Oratorio di Santa Rosa
Predappio Nuova, venne poi edificato per ospitare un
asilo infantile con annesso un piccolo oratorio.
Risalendo invece la strada che a sinistra della piazza San'Antonio porta a Predappio Alta, raggiungiamo il nucleo antico del paese. Il piccolo abitato, che conserva ancora in piazza un antico lavatoio di pietra a cielo aperto ancora in uso e le cantine del ?400 dove i vignaioli del paese conservavano nelle botti il loro vino (oggi, Cà de Sanzves ). In piazza Cavour si affaccia la Chiesa di Santa Maria Assunta e in via Piccinini, il Santuario della Beata Vergine della Maestà che, di origine settecentesca, venne restaurato
nel 1927 dall'architetto Antonio Rizzi.
Ritornando sulla strada provinciale, a circa 2,5 km prima di Fiumana, sulla destra con una piccola deviazione si giunge alla Chiesa di Sant'Agostino in Rocca d'Elmici , una delle poche testimonianze rimaste nelle vallate forlivesi di architettura romanica, risalente al XII sec.
Nella frazione di Fiumana si conserva invece l'antica Abbazia di Santa Maria (XI sec.)



Ultimo aggiornamento venerdì 23 aprile 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a