Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Forlì - A spasso per Borgo Cotogni

Borgo Cotogni è il più recente dei quattro borghi cittadini e si è andato formando in epoca medioevale, raggiungendo l'attuale conformazione alla fine del Quattrocento.


Informazioni Turistiche

Indirizzo: IAT - Piazza Saffi, 8 (Sala XC Pacifici) - 47121 Forlì
Telefono:+39.0543.712435
Fax: +39.0543.712755 - +39.0543.712450

Mail: iat@comune.forli.fc.it

Itinerario

Chiesa del Suffragio - Palazzo della Provincia - Chiesa di San Pellegrino - Chiesa di Santa Lucia - Pinacoteca



Itinerari dettaglio

Partiremo da un punto che, dalla tradizione, ha mantenuto un appellativo inspiegabile e singolare: il trebbo di Mozzapiè, corrispondente all'incirca al sagrato della Chiesa del Suffragio, attribuita al frate gerosolimitano Giuseppe Merenda, vero protagonista del rinnovamento architettonico e urbanistico nella Forlì del Settecento.
Borgo Cotogni, da un antico 'fondo cotogneto' che sorgeva al termine di Corso della Repubblica, è il più recente dei quattro borghi cittadini pur formandosi in epoca medioevale, e raggiungendo l'attuale conformazione alla fine del Quattrocento. Non possiede perciò edifici monumentali di particolare rilievo.


Imbocchiamo via Flavio Biondo, una breve strada sulla destra, per giungere nella piazzetta intitolata al grande anatomista forlivese Gian Battista Morgagni. Al centro risalta la statua del Morgagni, un tempo custodita nell'immenso cortile dell'adiacente Palazzo degli Studi, già della Missione, ora della Provincia. Il monumento fu trasferito in luogo aperto al pubblico in occasione delle onoranze al Morgagni del 1931.


Il maestoso Palazzo dei Signori della Missione o Palazzo della Provincia, opera fra le più significative del Settecento locale che ingloba una graziosa chiesetta barocca, cui ha posto mano l'architetto Merenda, sorge di fronte a una delle più amate chiese forlivesi: Santa Maria dei Servi o Basilica di San Pellegrino.
Il tempio ha subito lungo i secoli vari rimaneggiamenti, ma iniziando dallo stesso portale, sono rimaste tracce che testimoniano l'antichità della sua nascita (1250 circa). All'interno segnaliamo il sepolcro Numai, opera rinascimentale di Tommaso Fiamberti e Giovanni Ricci; alcuni affreschi di maestri forlivesi; un coro rinascimentale e uno splendido crocifisso giottesco, per il quale la critica più recente ha fatto il nome di Giuliano da Rimini.


A sinistra dell'Ospedale Morgagni, scendendo per via San Pellegrino Laziosi, torniamo in Corso della Repubblica, giusto dinanzi alla Chiesa di Santa Lucia (sec. XVII); nelle due nicchie della facciata figurano le statue (scultori i fratelli Graziani di Faenza) di San Giacomo Apostolo e San Francesco di Paola, veri titolari della chiesa. All'interno, le statue dei quattro Evangelisti di Giuseppe Trentanove e tele di artisti locali dalla buona mano.


Di fronte alla chiesa troviamo il Palazzo del Merenda che per circa duecento anni fu l'Ospedale della città ed è architettonicamente opera pregevolissima e indiscussa di Giuseppe Merenda che dal 1922 ospita le collezioni d' arte civiche. Ricchissima di libri antichi, rari e di pregio la Biblioteca Saffi; nello stesso Palazzo si trova anche parte della Pinacoteca Civica "Melozzo degli Ambrogi", nella quale figurano le grandi tele del sei-settecento della Quadreria Pedriali: sono le opere di Francesco Albani, Andrea Sacchi, Guido Cagnacci, Cristoforo Serra, Giovanni Francesco Barbieri detto il Guercino, Benedetto Gennari, Carlo Maratta, Carlo e Felice Cignani.


Uscendo ci si può dirigere verso il Piazzale della Vittoria, inequivocabile esempio di ciò che fu il concetto della grandeur mussoliniana, su cui si aprono il Viale della Libertà e i Giardini Pubblici e parco della Resistenza .



Visualizza la mappa


Ultimo aggiornamento venerdì 19 marzo 2021

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a