Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Meldola

Meldola - Panorama Meldola si trova all'imbocco della Val Bidente. La sua storia è punteggiata da aspri scontri che rimarcano l'importanza strategica del luogo. Si deve ad esempio, agli Arcivescovi di Ravenna, la costruzione nell'XI° secolo dell'imponente castello che ancora oggi domina la cittadina. Così come l'intera Romagna, Meldola fu posta sotto il dominio dei Papi e, nel mentre, vide avvicendarsi nel governo della città, oltre ai Veneziani, le famiglie degli Ordelaffi, Malatesta, Cesare Borgia, Pio da Carpi, Aldobrandini e Doria Panphili Landi.


Queste hanno lasciato in epoche diverse numerose costruzioni monumentali che caratterizzano il paese: il Loggiato Aldobrandini, il Ponte dei Veneziani, Chiesa della Madonna del Sasso, Palazzo Doria Pamphili (casa natale del patriota Felice Orsini). Nel 1797 Meldola è occupata dalle truppe rivoluzionarie francesi. Nel 1815 a seguito della restaurazione pontificia, ritornano i vecchi Signori Borghese Aldobrandini che nel 1834 cedono la proprietà della Rocca di Meldola ai Doria Panphili fino al 1922.


Meldola è una cittadina di oltre diecimila abitanti collocata in una zona particolarmente fortunata: dista, infatti, non più di una quarantina di chilometri dalla turistica riviera di Romagna e non più di quaranta dal Passo La Calla e dalla Foresta della Campigna. Il territorio meldolese fu certamente in antico luogo d'incontro tra le popolazioni cosiddette umbre, poste sui contrafforti collinari, e quelle galliche avanzanti dal piano. Fu, senza dubbio, sede di molte famiglie romanizzate durante il periodo delle colonizzazioni come dimostrano le numerose ed importanti testimonianze (marmi e mosaici) venute alla luce.


Nei secoli successivi la storia di Meldola è punteggiata da aspri scontri che rimarcano l'importanza strategica del luogo. Si deve ad esempio, agli Arcivescovi di Ravenna, la costruzione dell'imponente castello che ancora oggi domina la cittadina.
Così come l'intera Romagna, Meldola vede successivamente Signori e signorotti avvicendarsi nel governo della città. Tra queste famiglie si possono ricordare gli Ordelaffi, i Malatesta, gli Aldobrandini che hanno lasciato numerose costruzioni monumentali che caratterizzano il paese (Loggiato Aldobrandini, Ponte dei Veneziani).


Meldola è stata epicentro d'importanti fenomeni economici come la produzione del baco da seta (della quale esiste un museo), delle filande, di importanti cave e mercati agroalimentari che hanno condotto la cittadina all'attenzione d'operatori nazionali e, nel caso delle filande, anche internazionali. Per l'importanza di tali commerci, il 7 settembre 1862, con decreto regio, viene conferito a Meldola il titolo di città.


L'attuale economia è fondata sull'agricoltura, sull'allevamento, sulle attività edili e manifatturiere del legno e del mobile e delle fornaci per laterizi, sulle attività metalmeccaniche, sulle attività della plastica e dell'abbigliamento presenti sul territorio sia in dimensioni artigianali che industriali.
Da vedere nei dintorni: la riserva naturale del Bosco di Scardavilla con l'eremo ed il monastero, il borgo murato e il castello di Teodorano, e sul valico al confine con il Comune di Predappio, la Rocca delle Caminate.





Altitudine: a livello del mare
Abitanti: 10176 abitanti
Superficie: 78,85 kmq


Come arrivare

Si raggiunge da Forlì percorrendo la Statale 310 Bidentina. Distanza da Forlì km 14.
Distanza dal casello autostradale di Forlì km 19.
La stazione ferroviaria e l'aeroporto più vicino sono a Forlì.



Per informazioni turistiche


Indirizzo:
Piazza Felice Orsini, 29, 47014 Meldola (FC), Italia

tel: Comune +39.0543.499411
Fax: +39.0543.490353



Ufficio di:
Punto di Informazione Turistica c/o URP Comune di Meldola
Via: Piazza Felice Orsini, 29

tel: +39 0543 499411
Fax: +39 0543 490353



mail: urp@comune.meldola.fc.it ; sociali.cultura@comune.meldola.fc.it
Sito WEB: http://www.comune.meldola.fc.it


Notizie aggiuntive

E' anche possibile visitare le aziende agricole ed agrituristiche appartenenti alla Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Forlì-Cesena.



Ultimo aggiornamento martedì 9 febbraio 2016

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a