Benvenuto nel sito ufficiale di informazione turistica del Comune di Forlì e dei Comuni del comprensorio

ITA
ENG

 

Civitella di Romagna



Civitella di Romagna - Panorama Il nome di Civitella deriva da 'Civitatula', piccola città. Sorta dove la valle si restringe nel medio corso del fiume Bidente alle falde del colle Girone, fu possedimento dei potenti abati di S. Ellero e nei secoli seguenti fu oggetto di aspre contese.
Fu feudo dei Conti di Giaggiolo, in seguito passò ai Manfredi di Faenza, poi, nel 1400, ai Malatesta.


Subì altre dominazioni, scorrerie, terremoti, ma i civitellesi seppero sempre ricostruire la loro piccola città intorno all'antico castello. Ancora oggi è visibile la struttura urbanistica medioevale.
Oggi Civitella di Romagna è una bella cittadina, con una spiccata vocazione agricola e con un tessuto economico di piccole imprese.

Civitella sorge a destra del fiume Ronco-Bidente, dove il corso del fiume si restringe, , sulla provinciale Bidentina che conduce a Santa Sofia e alla Foresta di Campigna. Il suo nome deriva dal latino Civitatula (cittadella, piccola città).


L'abitato iniziale, compreso entro la cinta muraria castellare bastionata, risale al secolo X, menzionato nel 996 quale possedimento della Chiesa di Ravenna, poi feudo dei Conti di Giaggiolo che la persero nella battaglia di Civitella (1276). Passò ai Manfredi di Faenza, poi ai Malatesta, agli Orsini, ai veneziani (1462) e successivamente a Napoleone.
Vissuta per lungo tempo all'ombra della potente Abbazia di S. Ellero di Galeata e contesa fra le signorie, Civitella subì assedi e distruzioni dovute anche a terribili terremoti. Nel XV secolo, con l'estinguersi delle signorie, Civitella, città di confine tra Stato Pontificio e il Granducato di Toscana, venne assorbita dalla Chiesa.


Fu saccheggiata nel '500 dalla soldataglia del Conestabile di Borbone, in marcia verso Roma e nel 1642 dai soldati di Odoardo Farnese diretti in Toscana. Fino al 1891 Civitella era capoluogo di tre comuni: Civitella, Mortano e Predappio.
Dell'antico castello di Civitella rimangono pochi resti: la torre, ricostruita in stile gotico, con l'orologio del 1842. E' ancora visibile la struttura urbanistica medioevale del borgo cinto da mura bastionate. Da vedere, il Santuario della Madonna della Suasia, a croce greca, risalente al XVI secolo. Nelle vicinanze, il borgo medievale di Cusercoli.




Altitudine: 238 mslm
Abitanti: 3778 abitanti
Superficie: 1118 kmq


Come arrivare

Civitella di Romagna dista da Forlì circa 32 km percorrendo la S.S. 310 del Bidente.



Per informazioni turistiche


Indirizzo: Comune di Civitella - Viale Roma 19
Telefono: +39.0543.984326
Fax: +39.0543.983810

Mail: manfredi.c@comune.civitella-di-romagna.fc.it

Sito WEB: http://www.comune.civitella-di-romagna.fc.it


Notizie aggiuntive

La marmellata civitellese per antonomasia è quella di ciliegie ricavata dalle storiche e prelibate 'morette' in onore delle quali il paese organizza annualmente una sagra e numerosi mercati durante l'anno. Inoltre è possibile visitare le aziende agricole ed agrituristiche appartenenti alla Strada dei vini e dei sapori dei Colli di Forlì-Cesena.



Ultimo aggiornamento lunedì 3 luglio 2017

 

Torna indietro

Comune di Forlì - Piazza Saffi, 8 47121 Forlì - Tel. 0543 712111
Partita IVA: 00606620409
A cura della Redazione di Turismo Forlivese, C.so Diaz, 21 - 47121 Forlì - redazione.turismo@comune.forli.fc.it

Questo sito internet è valido xhtml 1.0 strict, clicca per accedere al validatore xhtml 1.0, il sito verrà aperto in una nuova finestra Questo sito internet è valido CSS 2.0, clicca per accedere al validatore css, il sito verrà aperto in una nuova finestra sito internet validato wcag wai a